Il cambiamento climatico in mostra a Milano

Lo scioglimento dei ghiacciai perenni, i fenomeni metereologici estremi e le difficoltà che l’uomo e gli animali stanno incontrando per adattarsi ai mutamenti del nostro pianeta sono i temi della mostra “Capire il cambiamento climatico” aperta fino al 26 maggio nel Museo di storia naturale di Milano.

Immerso in uno spazio multimediale, attraverso le tecnologie digitali, il visitatore potrà scoprire cause ed effetti del cambiamento climatico grazie a 290 fotografie realizzate dai maestri del National Geographic e le informazioni curate da Luca Mercalli presidente della Società Metereologica Italiana in collaborazione con il Museo di storia naturale di Milano, il Comune di Milano- Cultura, OTM Company e Studeo Group.

Il percorso espositivo è suddiviso in tre momenti: Esperienza, Consapevolezza e Azione.

ESPERIENZA
Le immagini di una natura bella e selvaggia aprono la prima sezione della mostra, ma a questo quadro idilliaco si contrappongono le fotografie di catastrofi naturali, animali sofferenti e uomini costretti a vivere ai margini della società per raccontare come il mutamento del nostro pianeta sia inevitabilmente già in corso ogni giorno.

CONSAPEVOLEZZA
E’ la parola chiave che può fare la differenza nella salvaguardia della Terra oggi come in futuro. Dobbiamo essere consapevoli che il pianeta sta soffrendo e che alcune nostre abitudini possono essere dannose per l’ambiente. La seconda sezione della mostra, attraverso illustrazioni e postazioni interattive, ci permette di comprendere meglio come le nostre scelte di vita influenzano anche la salute del mondo.
AZIONE
Contrastare il cambiamento climatico si può se ciascuno di noi farà la sua parte. Il percorso espositivo si conclude con l’insegnamento delle buone pratiche che dovremmo seguire quotidianamente per migliorare il pianeta: dall’alimentazione, ai consumi energetici, dalla gestione dei rifiuti, ai trasporti. Sono molti i comportamenti virtuosi che possiamo adottare ogni giorno, basta agire con coerenza pensando al nostro futuro e alla tutela del nostro bellissimo pianeta.

ENGLISH

The melting of perennial glaciers, extreme meteorological phenomena and the difficulties that man and animals are encountering to adapt to the changes of our planet are the themes of the exhibition “Understanding climate change” open until May 26 in the Natural History Museum of Milan. Immersed in a multimedia space, through digital technologies, the visitor will be able to discover the causes and effects of climate change thanks to 290 photographs taken by the masters of the National Geographic and information edited by Luca Mercalli president of the Italian Meteorological Society in collaboration with the History Museum Natural of Milan, the Municipality of Milan – Culture, OTM Company and Studeo Group. The exhibition is divided into three parts: Experience, Awareness and Action.

EXPERIENCE
The images of a beautiful and wild nature open the first section of the exhibition, but this idyllic picture is contrasted by photographs of natural catastrophes, suffering animals and men forced to live on the margins of society to tell how the change of our planet is inevitably already in progress every day.

AWARENESS
It is the keyword that can make the difference in safeguarding the Earth today as in the future.
We must be aware that the planet is suffering and that some of our habits can be harmful to the environment.
The second section of the exhibition, through illustrations and interactive stations, allows us to better understand how our life choices also affect the health of the world.
ACTION
Counteracting climate change can be done if each of us plays our part. The exhibition itinerary concludes with the teaching of good practices that we should follow daily to improve the planet: from food to energy consumption, from waste management to transport. There are many virtuous behaviors that we can adopt every day, it is enough to act coherently thinking about our future and the protection of our beautiful planet.

Annunci

Posted by

Hello, my name is Sara and I'm the creator of TripOrTrek. The blog is born from my passion for travel. In my free time, I like discover new places. If you want to know my world, follow my adventures! ---------------------------------------------------------------------------------------------- Ciao, sono Sara, la creatrice di TripOrTrek. Il blog è nato dalla mia passione per i viaggi. Se vuoi conoscere il mio mondo, segui le mie avventure. ------------------------------------------------------------------------------------------------ I contenuti presenti sul blog TripOrTrek dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2012 - 2019TripOrTrek.blog by Sara Panizzon. All rights reserved.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.