Toronto: cosa vedere nel quartiere di Old York

Toronto ci sono luoghi dove le tracce della storia si possono ritrovare fra le mura di antichi edifici oggi tornati a nuova vita grazie all’arte. Il quartiere di Old York, che si estende a est di Younge Street fino al Don River e da Queen Street verso il lungo lago, nasconde al suo interno edifici ottocenteschi che rimandano ai fasti dell’impero britannico come il St Lawrence Market e il Distillery District. 

TORONTO_Distillery8

In Toronto there are places where traces of the history can be found within the walls of ancient buildings now brought back to life thanks to art. The district of Old York, which extends east of Younge Street to the Don River and Queen Street to the long lake, hides nineteenth-century buildings inside that recall the splendor of the British Empire such as St Lawrence Market and the Distillery District.

TORONTO_Distillery3

ST LAWRENCE MARKET
Nominato il miglior mercato alimentare del mondo dal National Geographic nell’aprile 2012, il St Lawrence Market  è il più importante mercato pubblico di Toronto e da oltre due secoli è uno dei principali luoghi di ritrovo del quartiere.
Nacque nel 1803 per volere del governatore Peter Hunter che stabilì un giorno di mercato settimanale e designò l’area in cui doveva sorgere. Il mercato originario era conosciuto come Market Square e la gente si riuniva lì il sabato all’angolo tra King Street e New Street, (oggi Jarvis St). La piazza del mercato era il centro della vita sociale della città dove si svolgevano le aste e venivano condotte punizioni pubbliche. Il primo edificio del mercato, un rifugio temporaneo lungo 7,3 metri e lungo 11 metri, fu costruito nel 1814, mentre la prima struttura permanente fu costruita nel 1820. Nel 1823 venne creato il primo pozzo pubblico e nel 1831 l’edificio in legno fu demolito e sostituito da una struttura quadrangolare in mattoni con ingressi ad arco ai lati.

Named the best food market in the world by National Geographic in April 2012, St Lawrence Market  is the most important public market in Toronto and has been one of the main meeting places of the district for over two centuries.
He was born in 1803 at the behest of the governor of Upper Canada, Peter Hunter, who established a weekly market day and designated the area in which it was to be built. The original market was known as Market Square and people gathered there on Saturday at the corner of King Street and New Street, (today Jarvis St) . The market square was the center of social life in the city where auctions were held and public punishments were conducted. The first market building, a temporary shelter measuring 7.3 meters long and 11 meters long, was built in 1814, while the first permanent structure was built in 1820. In 1823 the first public well was created and in 1831 the wooden building it was demolished and replaced by a quadrangular brick building with arched entrances to the sides.

TORONTO_StLawrenceMarket

Gli uffici del mercato coperto ospitarono anche il consiglio comunale fino al 1845, poi in seguito al grande incendio del 1849 che bruciò parte dell’edificio venne costruita la St. Lawrence Hall. La sede del mercato fu ricostruita nel 1850 e nel 1904 e rinnovata nel 1972. Oggi ospita oltre 50 banchi alimentari, dai pescivendoli, ai macellai ai panettieri, nei quali si possono assaggiare anche bagel e ottimi sandwich. Al piano superiore, in quelle che un tempo erano le sale che ospitavano il consiglio comunale oggi invece si trova la Market Gallery in cui si organizzano esposizioni d’arte e fotografia. Sul lato opposto di Front Street si trova il North Market che il sabato ospita un mercato contadino e la domenica il mercatino dell’antiquariato.

TORONTO_StLawrenceMarket2

The covered market offices also hosted the city council until 1845, then following the great fire in Toronto that burnt part of the building in 1849 the St. Lawrence Hall was built. The current south building of St.Lawrence Market was built in 1845 as a Toronto City Hall, was rebuilt in 1850 and 1904 and renovated in 1972. Today it houses over 50 food counters, fishmongers, butchers to bakers, where you can taste also bagels and excellent sandwiches. On the upper floor, in what were once the halls that used to house the city council, today there is the “Market Gallery” where art and photography exhibitions are organized. On the opposite side of Front Street is the North Market which hosts a farmer’s market on Saturdays and the antique market on Sundays. The St. Lawrence Hall is just a few steps away. 

DISTILLERY DISTRICT
Inserito fra i siti storici del Canada nel 1988, il Distillery District , ha come fulcro gli edifici che nel 1932 ospitavano la distilleria Gooderham and Worts la più grande dell’impero britannico. I magazzini industriali di epoca vittoriana oggi sono stati convertiti in gallerie d’arte, atelier, negozi di design, birrerie e ristoranti, rendendo il complesso di 5 ettari un luogo speciale.

TORONTO_Distillery2

Listed among the historical sites of Canada in 1988, the Distillery District  centers on the buildings that in 1932 housed the Gooderham and Worts distillery, the largest of the British Empire. The Victorian industrial warehouses have now been converted into art galleries, ateliers, design shops, breweries and restaurants, making the 5-hectare complex a special place.

TORONTO_Distillery5

La distilleria Gooderham and Worts fu fondata nel 1832 e alla fine del 1860 era la più grande distilleria del mondo. Dopo aver fornito oltre 2 milioni di galloni americani (7.600.000 L) di whisky, principalmente per l’esportazione sul mercato mondiale, l’azienda fu acquistata negli anni successivi dalla rivale Hiram Walker Co., un altro grande distillatore canadese.
Il suo declino iniziò alla fine del ventesimo secolo, nel 1990 la distilleria cessò la produzione e il sito rimase vuoto fino a quando non iniziò la sua riqualificazione. Dal 1990, il distretto è stato utilizzato come location per oltre 800 produzioni cinematografiche e televisive. Nel 2001, invece, è stato acquistato da Cityscape Holdings Inc., che ha trasformato il quartiere in un’area pedonale riaperta al pubblico nel 2003.

TORONTO_Distillery4

The Gooderham and Worts distillery was founded in 1832 and at the end of 1860 was the largest distillery in the world. After supplying over 2 million US gallons (7,600,000 L) of whiskey, mainly for export to the world market, the company was purchased in the following years by rival Hiram Walker Co., another major Canadian distiller.
Its decline began at the end of the twentieth century, in 1990 the distillery ceased production and the site remained empty until it began its redevelopment.
Since 1990, the district has been used as a location for over 800 film and television productions. In 2001, however, it was purchased by Cityscape Holdings Inc., which transformed the district into a pedestrian area reopened to the public in 2003.

Ristoranti/ Dining 

TORONTO_Distillery6

Shopping

TORONTO-Distillery7

GOODERHAM BUILDING
Il Gooderham Building, noto anche come Flatiron Building, è un edificio storico al civico 49 di Wellington Street East, non lontano dal St. Lawrence Market. Si trova all’estremità orientale del distretto finanziario della città, ad est di Yonge Street, nel quartiere di St. Lawrence tra Front Street e Wellington Street. Completato nel 1892, l’edificio in mattoni rossi fu un primo esempio di quelli che poi furono chiamati “iron building”. Icona di Toronto insieme alla CN Tower  il Gooderham Building fu progettato dall’architetto David Roberts su incarico di George Gooderham figlio del fondatore della distilleria Gooderham and Worts, William Gooderham. Fu l’ufficio della distilleria fino al 1952 e fu venduto dalla famiglia Gooderham nel 1957. Ha subito numerosi passaggi di proprietà ed oggi è gestito dal The Commercial Realty Group.

TORONTO_IronFlatBuilding

The Gooderham Building, also known as the Flatiron Building, is a historic building at 49 Wellington Street East, not far from St. Lawrence Market.
It is located at the eastern end of the city’s financial district, east of Yonge Street, in the St. Lawrence district between Front Street and Wellington Street. Completed in 1892, the red brick building was a prime example of what was later called “iron building”.
Icon of Toronto along with the CN Tower the Gooderham Building was designed by architect David Roberts on behalf of George Gooderham, son of the founder of the Gooderham and Worts distillery, William Gooderham. It was the office of the distillery until 1952 and was sold by the Gooderham family in 1957. It has undergone numerous changes of ownership and is now managed by The Commercial Realty Group.

Annunci

4 thoughts on “Toronto: cosa vedere nel quartiere di Old York

    1. Si il quartiere è famoso per il recupero degli antichi edifici industriali, sono ottimi esempi di riqualificazione urbana 😊 io ci ho trascorso dei piacevoli pomeriggi non solo scoprendo la loro storia, ma mangiando anche nei ristorantini che vi trovano posto oggi e visitando un paio di gallerie d’arte 😉

      1. Credo sia più difficile scrivere un post su una città che abbia pochi monumenti importanti e poche opere d’arte che su città come Roma o Parigi. Sei riuscita a farmi leggere lo stesso il post. Brava.

      2. Ti ringrazio. La storia di Toronto e del Canada è recente, ma nonostante ciò ha il suo fascino. Non avranno monumenti antichissimi ma la cosa bella è che ogni comunità europea che si è stabilita lì ha portato la propria cultura, il proprio stile, la propria unicità: il tutto convive armoniosamente all’ombra della CN Tower 😊

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.