Next stop? Myanmar

Per scoprire le vere radici dell’Asia, la sua storia, la cultura e le tradizioni di questo continente c’è solo un posto da visitare: il Myanmar.
Dopo Vietnam Thailandia, quest’anno, visiterò l’ex Birmania, la Golden Land raccontata da Tiziano Terzani, George Orwell e Rudyard Kipling.
Una terra straordinaria, popolata da più di cento gruppi etnici, disseminata di pagode dorate e dove la vita scorre lenta.
Un paese autentico che non si è ancora piegato ai dettami della moda occidentale e dove i piaceri sono semplici come ammirare l’alba da un tempio della piana di Bagan.
Mi sto preparando per questo grande viaggio che in agosto mi permetterà di conoscere un nuovo volto dell’Asia: qualcuno di voi c’è stato? Potete darmi qualche consiglio per l’itinerario?

Birmania-bagan-pagoda

To discover the true roots of Asia, its history, culture and the traditions of this continent there is only one place to go: Myanmar.
After Vietnam and Thailand, this year I will visit the former Burma, the Golden Land, narrated by Tiziano Terzani, George Orwell, and Rudyard Kipling.
An extraordinary land, populated by more than hundred ethnic groups, scattered with golden pagodas and where life flows slowly. An authentic country that has not yet Been bent to the dictates of Western’s fashion and where the pleasures are simple as watching the sunrise from a temple of the plain of Bagan. I am preparing for this new great journey, which, in August, will allow me to know this new face of Asia. Have any of you been there? Can you give me some advice for the itinerary?

Annunci

13 thoughts on “Next stop? Myanmar

  1. Sono rientrata a poco da questo Paese straordinario. Io ho trascorso 3 giorni a Yang on, uno tra Bagolino e Golden Rock, 3 a Bagan e 2 a Inle. Se hai tempo di andare a Ngapali beach credo ne valga la pena.. a me sarebbe piaciuto ☺

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.