Chiang Mai: guida utile per visitare la città

Sono tante le bellezze di Chiang Mai, città che sorge a 700 km da Bangkok, nella Thailandia del Nord.
In dieci giorni ho scoperto verdi montagne, templi dorati, persone gentili, riserve protette per elefanti, risaie, cascate, musei d’arte, palazzi reali e un grande senso di tranquillità.
La città, che si estende in un’area di 200 km nella valle del fiume Ping, è famosa non solo l’artigianato, infatti vi si producono manufatti in seta, legno, argento e ceramica, ma anche per essere vicina a splendide montagne fra cui la cima più alta di tutta la Thailandia: il Doi Inthanon.

There are many beauties in Chiang Mai, city which is 700 km from Bangkok, in the Northern Thailand.
In ten days I discovered green mountains, golden temples, friendly people, protected areas for elephants, rice fields, waterfalls, art museums, royal palaces and a great sense of tranquility. The city, which covers an area of 200 km in the Ping river valley, is famous not only for the craftmanship, in fact there are artifacts made of silk, wood, silver and ceramics, but also to be close to beautiful mountains including the highest peak in all of Thailand: Doi Inthanon.

COME ARRIVARE A CHIANG MAI
Ho preso un volo interno della Bangkok Airways  che da Bangkok, in un’ora, mi ha portata nella “Rosa del Nord”. L’aeroporto internazionale di Chiang Mai dista circa 3 km a sud-ovest del centro della città, ovvero 10-15 minuti in macchina. I taxi partono dall’uscita a nord del terminal, ma per arrivare in centro si può prendere anche il bus numero 4 a 15 baht, o noleggiare un tuk-tuk o songthaew (pick up) per 50-60 baht.

How to get there: From Bangkok I took a domestic flight of Bangkok Airways, which, in one hour, took me in the “Rose of the North”. The international airport of Chiang Mai is located about 3 km south-west of the city center, 10-15 minutes by car. The taxis depart from the north terminal, but to get to the center you can take bus No. 4, which costs 15 baht, or hire a tuk-tuk or songthaew (pick up) for 50-60 baht.

bangkokairways

LA CITTA’
Quando parliamo di Chiang Mai dobbiamo distinguere la città vecchia, da quella nuova.
La parte moderna, estesa lungo il fiume Ping, è famosa per il mercato notturno Thanon Chang Klan e gli hotel di lusso, mentre il centro storico è delimitato dalle rovine di un’antica muraglia a sua volta circondata da un fossato attraversabile grazie a dei ponticelli. Dentro le mura di Chiang Mai si estende un dedalo di stradine strette che, in apparenza, sembrano tutte uguali.
Non chiedetemi come ho fatto a perdermi ma è successo! In un assolato pomeriggio e con un cappuccino take away come unica scorta alimentare, nel vano tentativo di rientrare in hotel, ho sbagliato strada perlustrando così l’intero perimetro della città vecchia prima di ritrovare la retta via.

The City : When we speak of Chiang Mai we have to distinguish the old city from the new one. The modern part, extended along the Ping River, is famous for its night market Thanon Chang Klan and the luxury hotels, while the historic center is bordered by the ruins of an ancient wall in turn surrounded by a moat crossed through small bridges.Within the walls of Chiang Mai lies a labyrinth of narrow streets that, in appearance, seem all equal. Don’t ask me how I managed to lose myself, but it happened!
On a sunny afternoon with a takeaway cappuccino as the only supply, attempting to return to the hotel, I’ve lost my way. So, desperate, I walked the entire perimeter of the old city before finding the right path. 

20160807_173519_hdr

20160807_173849_hdr

20160807_174053_hdr

20160807_174035_hdr

I PICK-UP
A Chiang Mai se non hai un auto pick-up non sei nessuno! Persino gli autobus e i taxi per turisti sono pick- up ed hanno anche un loro nome. Si chiamano songthaew e ce ne sono di due colori: rossi per i turisti e gialli per i residenti del luogo. Prima di salirci cercate sempre di contrattare il prezzo con l’autista.

In Chiang Mai if you don’t have a car pick-up you’re nobody! Even the buses and taxis for tourists, are pick-up and have their own name. They are called songthaew and are of two colors: red for tourists, and yellow for the local residents. Before stepping on the red pick-up always try to negotiate the price with the driver.

songthaew

HOTEL
La mia casa per dieci giorni è stato il Bodhi Serene .
Situato nel cuore del centro storico di Chiang Mai, l’hotel è in un’ottima posizione per esplorare la parte vecchia della città dove sorgono numerosi templi costruiti con una combinazione di stili provenienti da Birmania, Sri Lanka e Lanna Thai.
Il Bodhi Serene ricorda una piccola fortezza medievale. Dietro alle imponenti mura e al portone d’ingresso in legno intagliato si nascondono verdi giardini, una piscina panoramica e camere super lusso dove farete pace con voi stessi e con il mondo.
La colazione era il momento più bello della giornata: si svolgeva in una veranda affacciata su un giardino zen costellato di alberi di plumeria ricchi di fiori bianchi e profumati: i frangipani.

My home for ten days was the Bodhi Serene.
Located in the heart of the historic center of Chiang Mai, the hotel is in a great location for exploring the old part of town where there are numerous temples built with a combination of styles from Burma, Sri Lanka and Lanna Thai. The Bodhi Serene is reminiscent of a small medieval fortress. Behind the imposing walls and the the carved wooden doorway, are hidden green gardens, a rooftop pool and rooms super luxury where you will make peace with yourself and with the world. The breakfast was the best moment of the day: it took place in a veranda overlooking a zen garden filled with plumeria trees, full of fragrant white flowers: frangipani.

bodhiserenehotel1

bodhiserenehotel2

bodhiserenehotel3

Nei prossimi articoli vi porto alla scoperta dei templi, dei parchi nazionali e della gente del Nord della Thailandia. Siete pronti a viaggiare con me?

In the next articles I bring you to discover temples, national parks and the people of the north of Thailand. Are you ready to travel with me?

Sara
Mail: triportrek@gmail.com
Copyright © TripOrTrek.Blog All rights reserved

Annunci

Pubblicato da

Hello, my name is Sara and I'm the creator of TripOrTrek. The blog is born from my passion for travel. In my free time, I like discover new places. If you want to know my world, follow my adventures! ---------------------------------------------------------------------------------------------- Ciao, sono Sara, la creatrice di TripOrTrek. Il blog è nato dalla mia passione per i viaggi. Se vuoi conoscere il mio mondo, segui le mie avventure. ------------------------------------------------------------------------------------------------ I contenuti presenti sul blog TripOrTrek dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2012 - 2017 TripOrTrek.blog by Sara Panizzon. All rights reserved.

9 thoughts on “Chiang Mai: guida utile per visitare la città

  1. Nel mio ultimo viaggio i Thailandia non c’è stato tempo per visitare il nord. Non sai che rimpianto… Ma mi sto già programmando per un viaggio futuro. Pensavo che a Chiang Mai bastassero 3/4 giorni, ma ho letto che tu sei rimasta per 10 giorni.. ne vale la pena? Aspetto i successivi articoli per vedere l’itinerario di cosa vedere! 🙂

    1. Ciao Martina 😊 come dici tu solitamente i viaggiatori si fermano a Chiang Mai 4 giorni, infatti, in hotel, quando ho detto che ne restavo 10 mi hanno guardata come se volessi prendere la residenza. Ho volutamente scelto di restare così tanto per vivere la città e ne è valsa la pena: ogni giorno avevo qualcosa da fare e vedere: dai templi alle gite in montagna, dai musei ai villaggi delle tribù in mezzo alle risaie, dalle cascate alle riserve per gli elefanti 😊 Piano piano ma in modo completo farò uscire articoli su ciascuna attività perché credimi: a Chiang Mai non ci si annoia 😊

  2. Ho lasciato un pezzo di cuore a Chiang Mai, così lontana dai ritmi frenetici di Bangkok. Credo che il Nord del Paese rappresenti al meglio la vera Thailandia. Attendo gli altri tuoi post 🙂

  3. Mi si era bloccato WordPress continuavo a visitarti ma nn comparivano nuovi post… quest’app mi strugge delle volte… ora devo recuperare un po di viaggi… oh mamma.. ma sempre con piacere di vederli attraverso i tuoi occhi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...