Thailandia Dreaming : l’itinerario- the itinerary

Dai grattacieli alle foreste, dai palazzi reali agli antichi templi: il mio itinerario in Thailandia esplorerà le località di Bangkok e Chiang Mai.

From skyscrapers to forests, from royal palaces to the ancient temples: my itinerary in Thailand will explore the locations of Bangkok and Chiang Mai.

Wat Arun (Temple of Dawn), Bangkok, Thailand

La prima meta del viaggio sarà Bangkok: una delle città più entusiasmanti del mondo conosciuta anche con il nome di Krungthep “la Città degli Angeli”.
Sede da oltre 200 anni del governo è la ricostruzione dell’antica capitale Ayutthaya.
Con i suoi sei milioni di abitanti, Bangkok, è una città in cui convivono due anime: una antica, con la parte vecchia in cui sorgono palazzi e templi del XVIII secolo, e una moderna con i centri commerciali e le aree di sviluppo vicine al fiume.
Tra le attrazioni che sicuramente visiterò ci saranno il Palazzo Reale e il Tempio del Buddha di Smeraldo detto anche Wat Phra Kaeo ovvero la cappella personale di Sua Maestà il Re nonché luogo in cui si venera il Sacro Protettore della Thailandia, il Buddha. Altri luoghi d’interesse sono il Tempio del Buddha d’Oro che custodisce un Buddha interamente in oro risalente al periodo Sukhothai (1238-1378), il Museo Nazionale e il Mercato Galleggiante, dove si può ammirare un pittoresco aspetto della vita fluviale thailandese.
Bangkok è anche la capitale dello shopping. In città si possono trovare sia centri commerciali lussuosi che bancarelle piene di prodotti esotici, tessuti colorati e gioielli fatti a mano. L’area per lo shopping più chic della città, e che spero di visitare, è Siam, intorno alla stazione della metropolitana BTS Siam, dove si trovano i centri commerciali Siam Discovery, Gaysorn Plaza e il nuovo Siam Paragon. Invece il mercato Chatuchak, aperto nei weekend a nord della città, offre una grande varietà di merci: dai mobili, agli arredamenti per la casa, agli oggetti d’arte e d’artigianato.
Khao San Road: il mio hotel si trova poco distante dalla strada dei viaggiatori zaino in spalla ( i “backpacker”) la famosa Khao San Road che, ogni giorno dalle 17, attira centinaia di visitatori grazie ai suoi mercatini, ai ristoranti multi etnici, ai negozi dove fare shopping e agli artisti di strada. Inoltre lì si concentrano le agenzie di viaggio, dove prenoterò le mie escursioni, e le sartorie dove è possibile prenotare vestiti su misura.

Het beroemde liggende boeddhabeeld van Wat Po.
Wat Po

English
From skyscrapers to forests, from royal palaces to the ancient temples: my itinerary in Thailand will explore the locations of Bangkok and Chiang Mai.
The first destination of the journey will be Bangkok: one of the most exciting cities of the world also known by the name of Krungthep “the City of Angels.” Established for over 200 years of government is the reconstruction of the ancient capital Ayutthaya. With its six million inhabitants Bangkok is a city where coexist two souls: an ancient, with the old town in which they arise palaces and temples of the eighteenth century, and a modern with shopping centers and areas of development near the river. Among the attractions that I want to visit, there will be the Royal Palace and the Emerald Buddha Temple also known as Wat Phra Kaeo namely personal chapel of His Majesty the King and also the place where the Thai people venerate the Sacred Protector of Thailand , the Buddha. Other places of interest include the Temple of the Golden Buddha which houses a Buddha in gold dating back to the Sukhothai period (1238-1378), the National Museum and the Floating Market, where we can admire a picturesque appearance of the Thai river life.
Bangkok is also the shopping capital. In town you can find both luxury shopping centers both roadside stalls filled with exotic goods, colorful fabrics and handmade jewelry. The area for the most chic shopping area of the city that I hope to visit is Siam, around the Siam BTS metro station, where there are shopping malls Siam Discovery, Gaysorn Plaza and the new Siam Paragon. Also the Chatuchak Market, open weekends in the north of the city, offers a wide variety of goods ranging from furniture to home furnishings, works of art and craft.
Khao San Road: My hotel is located not far from the road of travelers backpack over his shoulder, the famous Khao San Road which, every day from 5 pm, attracts hundreds of visitors because to its markets, the multi ethnic restaurants, shops where to go shopping and to buskers. In addition there are concentrated the travel agencies, where I will book my tours, and tailor shops where one can book tailor-made clothes.

itinerario

Da Bangkok il mio itinerario proseguirà a Chiang Mai la più grande città della Thailandia del nord. Si trova a circa 700 km da Bangkok ed è situata vicino alle montagne più elevate del paese (Doi Intanon). La “Rosa del Nord” è percorsa dal fiume Ping che è anche il principale affluente del Chao Phraya River che attraversa Bangkok. Fondata da re Mengrai nel 1296 (il nome Chiang Mai vuol dire “città nuova”), prese il posto di Chiang Rai quale capitale del regno Lanna. Re Mengrai costruì attorno alla città un canale e alte mura per proteggerla dalle frequenti incursioni birmane. Tutt’oggi, il centro storico è racchiuso in questo quadrilatero.
Le principali attrazioni della città di Chiang Mai sono quasi tutti dei siti religiosiAlcuni wat (ce ne sono più di 300) sono davvero belli e meritevoli di una visita. Vale la pena di precisare che con il termine “Wat” si intende un complesso di costruzioni adibite a scopi religiosi, sociali e culturali. Il più vecchio è il Wat Chiang Man che risale al XIII secolo. In due templi sono conservate due importanti e veneratissime statue di Buddha: il Phra Sila (in marmo) ed il Phra Satang (in cristallo). Altro splendido tempio è il Wat Phra Singh risalente al 1345, perfetto esempio di stile architettonico del nord o Lanna. Custodisce il Phra Singh Buddha (o Buddha “Leone”), portato qui molti anni fa da Chiang Rai e le cui altre due copie si trovano una a Nakhon Si Tammarat e l’altra a Bangkok. Chiang Mai è famosa anche per la sua rinomata tradizione come centro dell’artigianato locale. Producendo manufatti in seta, legno, argento, ceramica ed altro ancora, la città si distingue per essere la più importante destinazione del paese per l’acquisto dei prodotti artigianali. Oltre alla città, la provincia di Chiang Mai si estende lungo un’area di 20,000 km quadrati e vanta alcuni dei più pittoreschi paesaggi di tutto il Regno. La fertile valle del fiume Ping , un mosaico di risaie, è circondata da colline ondulate e la provincia è un insieme di foreste, fiumi, montagne coperte da boschi (compresa la cima più alta della Thailandia: Doi Inthanon). Nel mio viaggio a Chiang Mai mi piacerebbe visitare i parchi naturalisti dove è possibile vedere gli elefanti e visitare i villaggi delle tribù delle colline.

temple  in chiang mai, Thailand
Temple in Chiang Mai

English
From Bangkok my itinerary will continue to Chiang Mai the largest city of northern Thailand. It’s located about 700 kilometers from Bangkok and is situated next to the highest mountains of the country (Doi Intanon). The “Rose of the North” is traversed by Ping River which is also the main tributary of the Chao Phraya River that runs through Bangkok. Founded by King Mengrai in 1296 (the name Chiang Mai means “new city”), took the place of Chiang Rai as the capital of the Lanna Kingdom. King Mengrai built around the city a channel and high walls to protect it from the frequent incursions Burmese. Even today, the historic center is enclosed in this quadrangle.
The main attractions of the city of Chiang Mai are almost all religious sites. Some wat (there are more than 300) are really beautiful and worth a visit. It is worthwhile to point out that the term “Wat” is a complex of buildings used for religious purposes, social and cultural rights. The oldest is the Wat Chiang Man which dates back to the thirteenth century. In two temples are preserved two important and venerated Buddha statues: the Phra Sila (a marble) and Phra Satang (crystal). Another beautiful temple is Wat Phra Singh dating back to 1345, a perfect example of the North and Lanna architectural style. It houses the Phra Singh Buddha (Buddha or “Lion”), brought here many years ago from Chiang Rai, their other two copies are a Nakhon Si Tammarat and the other in Bangkok.
Chiang Mai is also famous for being a local craft center. Producing silk artifacts, wood, silver, ceramics and more, the city is distinguished by being the most important destination in the country for the purchase of craft products.
Beyond the city, the province of Chiang Mai extends along an area of 20,000 square kilometers and boasts some of the most picturesque landscapes in the whole Kingdom. The fertile valley of the River Ping, a patchwork of rice fields, surrounded by rolling hills and the province is a set of forests, rivers, mountains covered by forests (including the highest peak of Thailand: Doi Inthanon).
In my trip to Chiang Mai I would visit naturalists parks where it is possible see elephants and visit the villages of the hill tribes.

chiang_mai_thailand
Doi Inthanon, Chiang Mai

Sara
Mail: triportrek@gmail.com
Copyright © TripOrTrek. All rights reserved

Annunci

Posted by

Hello, my name is Sara and I'm the creator of TripOrTrek. The blog is born from my passion for travel. In my free time, I like discover new places. If you want to know my world, follow my adventures! ---------------------------------------------------------------------------------------------- Ciao, sono Sara, la creatrice di TripOrTrek. Il blog è nato dalla mia passione per i viaggi. Se vuoi conoscere il mio mondo, segui le mie avventure. ------------------------------------------------------------------------------------------------ I contenuti presenti sul blog TripOrTrek dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2012 - 2018 TripOrTrek.blog by Sara Panizzon. All rights reserved.

4 thoughts on “Thailandia Dreaming : l’itinerario- the itinerary

  1. I’ve been browsing online more than 4 hours today,
    yet I never found any interesting article like yours.

    It is pretty worth enough for me. In my opinion, if all web owners and
    bloggers made good content as you did, the net will be much
    more useful than ever before.

  2. Che nostalgia della Thailandia! In particolare il nord del Paese, con i suoi ritmi meno frenetici. Il wat Phra That Doi Suthep è decisamente uno dei miei templi preferiti. Invece il Doi Inthanon non ho avuto il tempo di visitarlo.. next time 😉 buon viaggio!!

    1. Concordo con te Roberta, il Nord della Thailandia è splendido 😀 Ho avuto modo di esplorare per bene Chiang Mai e dintorni e presto inizierò a raccontare il viaggio nel blog 😉

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.