Un giorno alla Bit/ One day at the Bit

Visitare la Bit di Milano è come fare il giro del mondo in una giornata.
In tre padiglioni si può avere un assaggio delle meraviglie di ciascun paese e restarne entusiasmati.
 Perché ho deciso di visitare la Borsa internazionale del turismo?
Perché il viaggiatore curioso non finisce mai di imparare ed io e Alberto non potevamo certo perdere l’occasione di ascoltare storie di paesi lontani senza muoverci dall’Italia. Arrivando di buon’ora abbiamo avuto modo non solo di scoprire nuovi itinerari nella grande India, di vedere lo sviluppo tecnologico della Corea del Sud, di sognare ad occhi aperti le spiagge dei Caraibi, ma anche di conoscere luoghi ancora incontaminati come Iran e Georgia. Tutto questo è la Bit: un insieme di storie, luoghi e persone uniti dalla passione per i viaggi. Vi chiederete e l’Italia? Abbiamo fatto un giro anche nel padiglione che illustrava le particolarità di ciascuna regione del bel Paese e in quello dedicato al turismo sportivo, ma abbiamo preferito concentrare la nostra attenzione sull’estero alla ricerca di nuove idee per l’avventura di viaggio del 2016.
Cosa abbiamo imparato alla Bit?
1) Se cercate informazioni di viaggio non limitatevi a fare ricerche su internet ma parlate con persone che hanno avuto modo di visitare il paese che vi interessa.
2) Il mondo è pieno di paesi che aspettano d’essere scoperti: non soffermatevi sulle solite località turistiche.
3) In Italia la bellezza è in ogni angolo: uscite di casa e guardatevi intorno.
4) Partecipate alle conferenze degli esperti: imparare cose nuove fa sempre bene.
Piccola curiosità: girovagando per la fiera ho avuto modo di incontrare e farmi una foto con Patrizio Roversi il fondatore di “Turisti per Caso” uno dei più importanti e divertenti programmi di viaggio della televisione italiana.
E adesso? E adesso cari viaggiatori faremo tesoro dei consigli ricevuti alla Bit e nei prossimi mesi vi sveleremo il viaggio del 2016…restate con noi!

dream

Visit the Bit in Milan is like going around the world in a day.
In three pavilions you can get a taste of the wonders of each country.
Why I decided to visit the the International Tourism Exchange?
Because the curious traveler doesn’t stop to learn and Alberto and I certainly wouldn’t miss the opportunity to hear stories of distant lands without moving from Italy.
Arriving early in the morning we were able not only to discover new routes in the great India, to see the technological development of South Korea, to daydreaming of the Caribbean beaches, but also to know places still untouched like Iran and Georgia. All this is the bit: a collection of stories, places and people united by a common passion for travel.
You will wonder and Italy? We also toured the pavilion illustrating the particularities of each region of the “Bel Paese” and the one dedicated to sports tourism, but we preferred to concentrate our attention on foreign countries in search of new ideas for the 2016 trip.
What have we learned from the Bit?
1) If you look for travel information don’t use just internet for your research but spoken with people who have had the opportunity to visit the country that interests you.
2) The world is full of countries that are waiting to be discovered: don’t dwell on the usual tourist areas.
3) In Italy beauty is in every corner: leave home and look around.
4) Listen the conference of experts: learn new things is always good for your culture.
Small curiosity: wandering through the exhibition, I met and I got a picture with Patrizio Roversi the founder of “Turisti per Caso” one of the most important and fun travel programs of the Italian television.
And now? And now dear travelers, we’ll keep in mind the advices received at the Bit and, in the coming months, we will tell you the journey of 2016 … stay tuned!

Sara
Mail: triportrek@gmail.com

Copyright ©2012 – 2016 TripOrTrek by Sara Panizzon. All rights reserved

Annunci

Pubblicato da

Hello, my name is Sara and I'm the creator of TripOrTrek. The blog is born from my passion for travel. In my free time, I like discover new places. If you want to know my world, follow my adventures! ---------------------------------------------------------------------------------------------- Ciao, sono Sara, la creatrice di TripOrTrek. Il blog è nato dalla mia passione per i viaggi. Se vuoi conoscere il mio mondo, segui le mie avventure. ------------------------------------------------------------------------------------------------ I contenuti presenti sul blog TripOrTrek dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2012 - 2017 TripOrTrek.blog by Sara Panizzon. All rights reserved.

3 thoughts on “Un giorno alla Bit/ One day at the Bit

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...