FRIDA KAHLO

“Dipingo per me stessa perché trascorro molto tempo da sola e perché sono il soggetto che conosco meglio.” Frida Kalho

frida_kahlo_small1
Roma celebra la pasionaria artista messicana con una grande mostra alle scuderie del Qurinale. Definita la ribelle, l’ocultadora, Frida Kahlo fu il simbolo dell’avanguardia e dell’esuberanza artistica della cultura messicana del Novecento.  Dal 20 marzo al 31 agosto la mostra alle Scuderie del Quirinale, presenterà l’intera carriera dell’artista riunendo i capolavori assoluti delle principali collezioni, pubbliche e private, provenienti da Messico, Europa e Stati Uniti.

Frida_Kahlo_(self_portrait)
Magdalena Carmen Frida Kahlo y Calderón diceva di essere nata nel 1910, anno di inizio della Rivoluzione, mentre in realtà era nata il 6 luglio 1907 a Coyoacán (Città del Messico). I suoi dipinti non sono soltanto lo specchio della sua vicenda biografica, segnata dal terribile incidente in cui fu coinvolta all’età di 17 anni, ma rappresentano anche la storia del Messico descrivendo le trasformazioni sociali e culturali che avevano portato alla Rivoluzione. Attraverso il suo spirito ribelle, Frida reinterpretò il passato indigeno e le tradizioni folkloriche, i simboli ed i colori che generarono i codici identitari della cultura popolare messicana. Allo stesso tempo le sue opere riflettono tutti i movimenti culturali internazionali che attraversarono il paese in quel tempo: dal Pauperismo rivoluzionario all’Estridentismo, dal Surrealismo a quello che più tardi prese il nome di Realismo magico. Per questa ragione il percorso espositivo accoglie, accanto ai lavori di Frida Kahlo, anche una selezione di opere degli artisti attivi in quel periodo che hanno “vissuto” fisicamente e artisticamente vicino a Frida Kahlo. Dal marito Diego Rivera, presente con alcune opere significative quali, ad esempio, Ritratto di Natasha Gelman del 1943 e Nudo (Frida Kahlo) del 1930; ad una selezione di artisti attivi in quel periodo quali: José Clemente Orozco, José David Alfaro Siqueiros, Maria Izquierdo e altri.

the-broken-column-2

L’esposizione sarà arricchita anche da una selezione di disegni, tra cui il Bozzetto per “Henry Ford Hospital” del 1932, il famoso corsetto in gesso che tenne Frida prigioniera negli ultimi, difficili anni della sua malattia e che l’artista decorò con una serie di simboli dipinti e, infine, alcune eccezionali fotografie, in particolare quelle realizzate da Nickolas Muray, tra cui Frida Kahlo sulla panca bianca del 1938 diventata poi una famosa copertina della rivista Vogue.

frida-kahlo-diego-rivera

La mostra è parte di un progetto promosso da Roma e dalla città di Genova: l’esposizione alle Scuderie del Quirinale indaga Frida Kahlo nel suo rapporto con i movimenti artistici dell’epoca, dal Modernismo messicano al Surrealismo internazionale, analizzandone le influenze sulle sue opere. Mentre la mostra, Frida Kahlo e Diego Rivera, che si terrà al Palazzo Ducale di Genova, dal 20 settembre 2014 al 15 febbraio 2015, prosegue il racconto, analizzando l’universo privato di Frida, un universo di grande sofferenza, al centro del quale sarà sempre il marito Diego Rivera, in un rapporto che lascerà enormi tracce nella sua arte.

 

Data Inizio:20 marzo 2014 / Data Fine: 31 agosto 2014
Costo del biglietto: 12,00 euro / Orario: dalla domenica al giovedì dalle ore 10.00 alle 20.00 venerdì e sabato dalle ore 10.00 alle 22.30

 

 

Annunci

Posted by

Hello, my name is Sara and I'm the creator of TripOrTrek. The blog is born from my passion for travel. In my free time, I like discover new places. If you want to know my world, follow my adventures! ---------------------------------------------------------------------------------------------- Ciao, sono Sara, la creatrice di TripOrTrek. Il blog è nato dalla mia passione per i viaggi. Se vuoi conoscere il mio mondo, segui le mie avventure. ------------------------------------------------------------------------------------------------ I contenuti presenti sul blog TripOrTrek dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2012 - 2018 TripOrTrek.blog by Sara Panizzon. All rights reserved.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.